Bhutan

Il Bhutan, un piccolo stato montuoso con capitale Thimphu, è situato nella catena himalayana ed è racchiuso fra due importanti civiltà asiatiche, il Tibet a nord e gli Stati indiani dell’Assam, di Arunachal Pradesh, del Sikkim e del Bengala Occidentale ad est, ovest e sud. Tale Stato, chiamato dal mondo esterno “Bhutan”, è storicamente conosciuto con vari nomi (Terra Meridionale delle Tenebre, Terra Meridionale del Cipresso o Terra Meridionale delle Quattro Vie d’accesso), ma la gente chiama se stessa Drukpa e denomina la propria patria Druk Yul, che significa “Terra del Drago” oppure Druk Tsendhen, “Terra del Drago del Tuono”. In Bhutan, l’unico paese a professare come religione ufficiale la forma del buddhismo detta Mahayana, il buddhismo ha giocato un ruolo fondamentale nella storia e nello sviluppo delle strutture sociali; tuttora riveste un importante ruolo sia per il grande peso del clero all’interno della società sia per l’importanza assegnata ai valori religiosi anche nell’azione politica. In alcune parti limitate del Paese, inoltre, si professano il buddhismo Bon, l’animismo, lo sciamanesimo e, nei territori meridionali, l’induismo. Il Bhutan è un luogo straordinario, che ammalierà i visitatori: rimasto quasi completamente immune al passare del tempo, offre ai turisti un ambiente incontaminato, paesaggi e architetture maestose, gente ospitale e affascinante e una cultura unica nella sua purezza.